Assortimento

Servizi

Sei nel negozio di
Magenta (MI)
Località Mainaga, 31
20013 Magenta
Cerca il tuo negozio OBI
Indietro
Cerca il tuo negozio OBI
Non siamo riusciti a determinare la tua posizione.
Mostra altri negozi
Cerca il negozio sulla mappa

Sembra che il tuo browser sia impostato in modo da bloccare i cookies. Per poter usare correttamente tutte le funzioni del sito, sarà necessario abilitare i cookiees e ricaricare la pagina.

Il tuo browser non è aggiornato. Aggiorna il browser per una maggiore sicurezza, velocità e la migliore esperienza su questo sito.

Come pulire la stufa

Come pulire la stufa

Come pulire la stufa

Una pulizia regolare aumenta la durata e le prestazioni del caminetto. Leggi qui come pulire la tua stufa e come evitare che si sporchi il vetro del caminetto.

1. Come si pulisce una stufa?

Una pulizia regolare della stufa aumenta la sua durata e le sue prestazioni. In questa guida ti forniremo alcuni consigli per pulirla correttamente.

Prima di pulire la stufa, ci sono alcune cose che dovresti considerare per la tua sicurezza. Il caminetto deve essere completamente spento e raffreddato, sia all’esterno che ovviamente all’interno. Ti consigliamo di cominciare a pulire prima la parte interna e successivamente quella esterna.

Ti consigliamo di utilizzare un aspiracenere o una spazzola a mano per pulire l'interno. Puoi anche pulire i tubi della stufa con una spazzola.

Come si pulisce una stufa?

Quanto spesso deve essere pulita una stufa?

2. Quanto spesso deve essere pulita una stufa?

La frequenza di pulizia dipende da quanto viene utilizzata la stufa. Più spesso viene utilizzata, più spesso deve essere pulita.

Durante un utilizzo normale, alcuni elementi come la camera di combustione e il box raccogli-cenere dovrebbero essere puliti almeno una volta alla settimana. È invece possibile pulire il rivestimento esterno del caminetto secondo necessità; è principalmente la polvere domestica che sporca l’esterno della stufa.

La canna fumaria deve essere pulita almeno una volta all'anno per garantire sufficiente aria di alimentazione e una combustione pulita.

Ti raccomandiamo di osservare le disposizioni in vigore relative alla manutenzione della caldaia e di affidarti ad un tecnico specializzato.


3. L'interno della stufa

La camera di combustione può essere pulita con un aspiracenere. Ti consigliamo di sostituire i mattoni refrattari (piastre gialle nella camera di combustione) quando noti la presenza di crepe.

A seconda della frequenza di utilizzo della stufa, svuota il box cenere settimanalmente o due volte a settimana. Troppa cenere all'interno può provocare una chiusura non corretta della porta, il che significa che la stufa non aspira completamente.

Per rimuovere lo sporco al suo interno, avrai bisogno di una spazzola con manico.

Per interventi più specifici legati al deterioramento della canna fumaria, ti raccomandiamo di consultare un tecnico.

Pulisci l'interno della stufa

Pulisci la finestra della stufa

4. Il vetro della stufa

Una cosa normale che non può essere evitata è la presenza di fuliggine sul vetro della stufa. Per limitare questo fenomeno assicurati di utilizzare solo legna da ardere completamente essiccata (max. 20% di umidità residua) e non trattata. Inoltre, nella stufa non devono essere bruciati rifiuti o carta.

Per rimuovere la fuliggine, ti basterà utilizzare un panno umido in cui cospargere della cenere fredda: in questo modo rimuoverete gli aloni e lo sporco senza rovinare il vetro.

Un buon apporto di ossigeno è essenziale per una combustione ottimale. Se il camino non aspira correttamente, la fuliggine si svilupperà più rapidamente e la combustione non sarà sufficientemente efficace.

Ti consigliamo quindi di lasciare aperta la porta della stufa per i primi minuti durante il riscaldamento.


5. L’esterno della stufa

Tutte le stufe sono rivestite con una speciale vernice resistente al calore. Per pulirla senza rovinarla, ti consigliamo di utilizzare un panno umido.

La pietra ollare è un materiale comune per il rivestimento esterno delle stufe a legna. Per pulirla, utilizza il lato ruvido della spugna.

Per lo sporco più ostinato, puoi utilizzare della carta vetrata facendo attenzione a non danneggiare la superficie della pietra naturale.

Cause comuni di comignoli fuligginosi

Torna su