Assortimento

Servizi

Sei nel negozio di
Magenta (MI)
Località Mainaga, 31
20013 Magenta
Cerca il tuo negozio OBI
Indietro
Cerca il tuo negozio OBI
Non siamo riusciti a determinare la tua posizione.
Mostra altri negozi
Cerca il negozio sulla mappa

Sembra che il tuo browser sia impostato in modo da bloccare i cookies. Per poter usare correttamente tutte le funzioni del sito, sarà necessario abilitare i cookiees e ricaricare la pagina.

Il tuo browser non è aggiornato. Aggiorna il browser per una maggiore sicurezza, velocità e la migliore esperienza su questo sito.

Cura del prato in Autunno

Cura del prato in Autunno

Per un giardino a prova di Inverno, è necessaria una cura del prato a partire dal periodo autunnale. Affinché l'erba germogli verde in Primavera, questo è il momento giusto per falciare e fertilizzare il prato, ma con alcune accorgimenti. In questa guida, ti mostreremo come curare il tuo prato in Autunno e prepararlo all’Inverno.

Prima di inziare


L’elevata umidità e il clima fresco offrono condizioni di vita ottimali per i funghi.
In Autunno, per evitare muffe e malattie fungine, dovresti rimuovere foglie e i frutti caduti dagli alberi: si consiglia di ripetere questa operazione almeno una volta alla settimana. Puoi riconoscere la presenza di funghi da macchie marroni superficiali visibili sul prato, mentre di muffe se sono presenti strati bianchi.


1. Falciare il prato


La giusta altezza di taglio in Autunno è da 4 cm ai 6 cm.

Finché un prato è in crescita, dovrebbe essere falciato con continuità. Questa attività potrebbe terminare intorno al mese di Novembre. Quando le temperature tendono ad essere più rigide, a partire da 9 °C di temperatura del suolo, il prato smette di crescere, quindi proprio per questo non dovrebbe essere tagliato troppo corto durante l'ultima falciatura. Altrimenti, il gelo può facilmente penetrare nel terreno e danneggiare le radici dell'erba.

Falciare il prato

Come scarificare il prato

2. Come scarificare il prato


Lo scopo della scarificazione è quello di fornire spazio per il prato e quindi consentire l'approvvigionamento delle radici di erba, acqua e sostanze nutritive.
Uno scarificatore graffia il terreno con piccoli lame e tirando fuori il muschio depositato. L'ultimo processo di scarificazione in Autunno è importante per preparare il prato per la pausa invernale.

A questo punto si passa alla levigatura del prato. Come? Applicando la sabbia al prato scarificato distribuendola in modo uniforme con un rastrello. Da questo momento, la sabbia penetra nel terreno, aiutata anche da future piogge che potrebbero presentarsi.
Grazie alla sua granulometria, crea un terreno permeabile e arioso. Dopo aver distribuito la sabbia, si passa alla concimazione.

Colmare gli spazi vuoti nell'erba

L'Autunno è il periodo ideale per la risemina, in quanto il terreno è ancora caldo, almeno fino alla fine di Settembre. Pertanto, l'erba riseminata può crescere prima dell'Inverno e i punti vuoti nel prato possono ancora essere colmati già dall'inizio della stagione più fredda. Per fare questo, occorrerà rimuovere le intende se necessario e distribuire la miscela per semina.


3. Fertilizzare


Puoi concimare un prato fortemente stressato all'inizio dell'Autunno. Fino a Novembre è il momento giusto per fornire fertilizzante all'erba. Si consiglia di scegliere uno speciale fertilizzante per prato autunnale indicato quindi proprio per questo periodo.

Questo contiene più potassio e meno azoto rispetto ai fertilizzanti classici, utilizzati in Primavera e in Estate. In generale, il fertilizzante è sempre costituito dai principali elementi nutritivi potassio, azoto e fosforo. Il potassio aumenta la resistenza al gelo delle piante e quindi aiuta a prepararsi per l'Inverno. L'azoto è importante per la crescita. Ma in Inverno, la crescita delle piante è a riposo: proprio per questo i fertilizzanti autunnali per prati contengono meno azoto.

Quando un prato ha bisogno di calce?

Dovresti calcare il tuo prato solo se il terreno è eccessivamente acidificato. Un segno di condizioni acide del suolo può essere il muschio.

Se vuoi aumentare il pH del terreno, l'Autunno è il periodo adatto. In alternativa, puoi portare la calce in Primavera subito dopo lo scioglimento della neve, se la fase di crescita non è ancora iniziata.

Un consiglio: se tra l'erba cresce il trifoglio, questo indica condizioni alcaline e introducendo calce, aumenteresti ulteriormente il pH del terreno.

Fertilizzare

Torna su