Cura della piscina

Clorinatura

Quello che conta per una buona qualità dell‘ acqua è una regolare manutenzione della piscina. Il metodo più diffuso per la cura dell’acqua è la clorinatura. Dopo il riempimento della piscina il valore del PH viene regolato, tramite un granulato, su 7,2-7,6. Una pastiglia di cloro a lunga durata, da questo momento in poi, provvede ad una clorazione continuata e ad una sterilizzazione dell’acqua. Per fare in modo che durante la stagione il cloro non si consumi troppo in fretta, si consiglia l’aggiunta di un cosiddetto "stabilizzatore di cloro".

Consiglio:

Misurate settimanalmente il valore del cloro e del PH. Il valore di cloro ottimale è compreso tra 0,6-1,0 mg/l mentre il valore del PH ideale è tra 7,2-7,6 mg/l.

Mantieni pulita la tua piscina

  • Il metodo di cura

    Pulizia semplice

    Solo per piscine con filtro a sabbia! Dopo il  riempimento della piscina regolatela su un valore di PH di 7,2 – 7,6. Mettete la pastiglia nel cestino dello skimmer e versare ¼ del liquido multifunzione durante il funzionamento dell’impianto di filtraggio nello skimmer. Provvedete ad analogo  trattamento una volta alla settimana, ogni 14 giorni regolate nuovamente il valore del pH.

  • Trattamento al perossido di idrogeno

    Alternativa per chi soffre di allergia al cloro

    Dopo un nuovo riempimento, regolate la piscina su un valore di PH compreso tra 7,0 e 7,3. Versate il prodotto antialghe tramite il canaletto di travaso nella piscina e fate funzionare l’impianto di filtraggio per 24 ore.  Mentre l’impianto di fitraggio è in funzione, aggiungete un liquido disinfettante e lasciate che il filtro continui a funzionare per altre 24 ore.

  • Trattamento all’ossigeno attivo

    Un’acqua carezzevole e cristallina

    Dopo il nuovo riempimento della piscina regolatela tramite un granulato su un valore di PH di 7,0-7,3 e mettete le pastiglie di ossigeno nel dosatore galleggiante. Sciogliete l’attivatore di ossigeno in un secchio d’acqua e poi versartelo in piscina. Ciò attiva l’effetto disinfettante delle pastiglie all‘ossigeno e impedisce la crescita di alghe.

Consigli ed accorgimenti

 

Cosa fare in caso di...

…acqua della piscina verde?

Possibili cause: una funzione di filtraggio non equilibrata oppure troppa contaminazione organica.
Rimedio: pulire accuratamente con un  lavaggio in controcorrente l’impianto di filtraggio. Regolate il valore del PH su 7,2 – 7,6. Nel caso si utilizzi il metodo della clorinatura, provvedere ad una clorinatura d’urto. Successivamente aspirate le alghe morte depositatesi sul fondo della piscina con un aspiratore subacqueo, e quindi pulite nuovamente l’impianto di filtraggio con un lavaggio in controcorrente e riempite la piscina con acqua fresca.

...acqua della piscina torbida, biancastra?

Possibile causa: regolazione errata del valore del PH, incrostazioni calcaree oppure fini sostanze galleggianti nell’acqua.
Rimedio: pulire accuratamente l’impianto di filtraggio con un lavaggio in controcorrente. Regolare il valore del PH tramite il granulato PH- oppure PH+ su 7,2-7,6. Infine utilizzate il flocculante  e lasciate girare l’impianto di filtraggio per 5-6 ore ed in seguito pulite in controcorrente più volte e per lungo tempo. Nel caso di utilizzo di un impianto di filtraggio a cartuccia cambiate assolutamente quest’ultima.

…acqua marrone?

Possibile causa: sedimenti di ferro nell’acqua della piscina.
Rimedio: pulire accuratamente l’impianto di filtraggio con un lavaggio in controcorrente. Regolate il valore del PH tramite il granulato PH- oppure PH+ su 7,2-7,6 . In aggiunta mettete il flocculante nell’acqua della piscina e lavate energicamente in controcorrente l’impianto di filtraggio.

…irritazione della pelle e degli occhi?

Possibile causa: valore del PH regolato in modo errato oppure valore di cloro troppo alto.
Rimedio: lavate a fondo l’impianto di filtraggio e regolate il valore del PH tramite il granulato PH- o PH+ su 7,2-7,6. In aggiunta verificate il valore del cloro e, se questo risulta troppo alto, riempite con acqua fresca oppure togliete il galleggiante dosatore con la pastiglia a lunga durata dall’acqua, fino a quando il valore del cloro non si stabilizza su 0,6-1,0.